immagine copertina
2

rivista semestrale
anno I · numero 2
luglio-dicembre 2009

7. Il villaggio operaio di Crespi d’Adda

Scritto da Luigi Cortesi.

Premessa

Crespi d’Adda, in provincia di Bergamo, è annoverato, a ragione, tra i più interessanti esempi del fenomeno socio-industriale dei villaggi operai, e non solo in Italia. Quantunque interrotto nella sua attuazione, è tuttavia più che sufficientemente delineato, si è conservato pressoché integralmente, e nel suo genere si prospetta come una delle realizzazioni più significative al mondo. Negli ultimi vent’anni questo singolare complesso ottocentesco di fabbrica e abitazioni è assurto a vasta notorietà. Con deliberazione del 6 dicembre 1995 l’Unesco ha riconosciuto il «Villaggio Operaio» di Crespi d’Adda meritevole d’essere inserito nel patrimonio mondiale della cultura.

Per l’Italia fu la prima volta che venne attribuito un riconoscimento così alto nel settore dell’industria: pertanto ora anche un sito italiano si annovera tra i nomi famosi iscritti nella World Heritage Liste: le Saline Reali di Arc-et-Senans in Francia (1982), il museo diffuso d’archeologia industriale di Iron Bridge in Gran Bretagna (1986), le miniere di Rammelsberg in Germania (1992) e le forge di Engelsberg in Svezia (1993). È ben vero che il nuovo “patentino” non arrivò del tutto inatteso: a motivo delle sue peculiarità architettoniche, storiche e sociali, il vil laggio in questi anni ha visto moltiplicarsi in forma esponenzia le l’interesse culturale delle scuole, delle università e persino dei visitatori spontanei. Nel corso dell’anno scolastico 2007-2008 una stima prudenziale valuta in almeno 30.000 gli studenti organizzati didatticamente che hanno visitato Crespi d’Adda.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

n. 2

Sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Editoriale

Questioni

Ricerche

Dossier

Laboratorio

Panorama

Biblioteca

Strutture