immagine copertina
2

rivista semestrale
anno I · numero 2
luglio-dicembre 2009

Storia di carta e storia reale. I fumetti e l’insegnamento della storia contemporanea

Scritto da Elena Musci.

Che le immagini siano uno strumento efficace per raccontare eventi ed emozioni, speranze e auspici è cosa già nota, fin dal Paleolitico. Che i fumetti siano uno strumento degno ed efficace per raccontare la contemporaneità sembra averlo riscoperto un pubblico sempre più vasto, creando il successo di quella che ormai viene riconosciuta come «arte sequenziale ».

Che i fumetti possano essere utili in classe, nell’insegnamento della storia, è, invece, un’idea davvero ancora poco diffusa. Piuttosto rare, infatti, sono le esperienze documentate di questo tipo, nonostante alcune meritorie iniziative ministeriali come il progetto «Banchi di Nuvole», lanciato nel 2005 dal Ministero della Pubblica Istruzione per sensibilizzare i docenti all’uso didattico dei fumetti.

Tuttavia, tale iniziativa ha focalizzato l’attenzione sul processo di produzione più che sull’uso dei prodotti esistenti, come dimostra il progetto di storia locale «7 Aprile 1944», attivato dal CSA di Treviso presso alcune scuole superiori che si sono cimentate nel realizzare racconti a fumetti ambientati nella Treviso del dopo-bombe.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

n. 2

Sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Editoriale

Questioni

Ricerche

Dossier

Laboratorio

Panorama

Biblioteca

Strutture