immagine copertina
3·4

rivista semestrale
anno II · numero 3-4
gennaio-dicembre 2009

I nuovi programmi di storia (e di geografia)

Scritto da Luigi Cajani.

Il 26 maggio 2010 sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica (ex INDIRE) le Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento per i Licei. Dopo molte sperimentazioni, di cui la più importante è stata quella della Commissione Brocca (1988-1992), e molti recenti tentativi falliti, si avvia così a compimento una riforma complessiva della scuola secondaria superiore italiana, la prima dopo la fondazione della Repubblica.

Nuovi programmi erano stati invero introdotti per gli Istituti professionali (1992) e per gli Istituti tecnici industriali (1994), ma quelli del Liceo classico e scientifico erano rimasti sostanzialmente immutati dal 1952. Il testo è stato redatto da una commissione diretta da Max Bruschi e composta da ventidue tra funzionari ministeriali, personalità della cultura italiana e docenti universitari: fra essi non figurano né storici né geografi.

Il testo è stato sottoposto alle associazioni legate al mondo della scuola, ed inoltre – importante novità – è stato aperto un forum telematico, dal 23 marzo al 23 aprile, dove chiunque ha potuto commentare la bozza di questo testo.

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato
per scaricare l'articolo completo
in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

n. 3·4

Sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Editoriale

Questioni

Ricerche

Ricerche monografiche

Dossier

La rivoluzione digitale

a cura di Alessandro Cavalli

Quando abbiamo deciso di dedicare i primi tre dossier di questa rivista, il primo alla rivoluzione neolitica, il secondo alla rivoluzione industriale e il terzo alla rivoluzione digitale abbiamo implicitamente fatto l’assunzione che quest’ultima è destinata ad avere un impatto sulle società umane comparabile a quello che hanno avuto le altre due. Ci siamo cioè trasformati mentalmente negli storici del futuro, immaginando che quando questi studieranno retrospettivamente l’epoca nella quale noi viviamo oggi la valuteranno così densa di cambiamenti da poter applicare tranquillamente ad essa il concetto di “rivoluzione”.


Laboratorio

Panorama

Biblioteca

Strutture