immagine copertina
3·4

rivista semestrale
anno II · numero 3-4
gennaio-dicembre 2009

Verso il nuovo percorso di formazione universitaria per l’insegnamento: lauree magistrali, TFA e conseguenze per le discipline storiche

Scritto da Walter Panciera.

Sommario

Attorno alla metà del mese di febbraio 2009, il Gruppo di lavoro per la formazione degli insegnanti nominato con il DM 30 luglio 2008 e presieduto da Giorgio Israel, ordinario di Matematiche complementari alla Sapienza, ha reso pubblico il testo di una articolata proposta circa i nuovi percorsi di formazione iniziale per tutti i docenti delle scuole di vario ordine e grado. Questo progetto è tuttora all’esame del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, nonché degli altri organi tecnici e politici interessati. La versione più recente dello schema di articolato, che dovrebbe tradursi presto, almeno nelle dichiarate intenzioni, in un prossimo decreto ministeriale, presenta non poche modifiche rispetto al dispositivo iniziale.

Queste varianti non sono sostanziali per quanto riguarda il segmento della scuola dell’infanzia e primaria; lo sono invece in diversa misura per la scuola secondaria, pur non stravolgendo affatto i principi dell’annunciata riforma, caso mai rinviando la soluzione di molti punti controversi a successive regolamentazioni. Non potendo prevedere il futuro, le note che seguono hanno il semplice scopo di informare circa lo stato attuale nella redazione del documento e di avviare una riflessione in merito alle soluzioni che si vanno prospettando, soprattutto riguardo alle conseguenze per l’insegnamento universitario delle discipline storiche. Il discorso procederà dunque fornendo prima una serie di informazioni generali sul testo del decreto, poi quelle più specifiche riguardanti l’area storica, per pervenire infine a un breve esame dei punti critici di maggiore rilevanza.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

n. 3·4

Sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Editoriale

Questioni

Ricerche

Ricerche monografiche

Dossier

La rivoluzione digitale

a cura di Alessandro Cavalli

Quando abbiamo deciso di dedicare i primi tre dossier di questa rivista, il primo alla rivoluzione neolitica, il secondo alla rivoluzione industriale e il terzo alla rivoluzione digitale abbiamo implicitamente fatto l’assunzione che quest’ultima è destinata ad avere un impatto sulle società umane comparabile a quello che hanno avuto le altre due. Ci siamo cioè trasformati mentalmente negli storici del futuro, immaginando che quando questi studieranno retrospettivamente l’epoca nella quale noi viviamo oggi la valuteranno così densa di cambiamenti da poter applicare tranquillamente ad essa il concetto di “rivoluzione”.


Laboratorio

Panorama

Biblioteca

Strutture