immagine copertina
5·6

rivista semestrale
anno III · numero 5-6
gennaio-dicembre 2010

Editoriale

Scritto da Antonio Brusa.

Nel 1985, il ministro Franca Falcucci varò una riforma organica delle elementari, che riguardava contemporaneamente sia gli assetti orari, sia i programmi. Per la Storia si trattò di una rivoluzione. Fino ad allora, infatti, era stata affidata alle cure non sempre assidue del maestro unico che (come veniva denunciato da moltissimi insegnanti e in molti convegni del tempo) si occupava prevalentemente di italiano e di matematica. La storia era marginale, se non negli interessi, sicuramente nella pratica lavorativa delle maestre e dei maestri.

La riforma creava per la prima volta una figura di insegnante specifico dell’area storicogeografico- sociale, con un monte ore uguale a quello delle altre due aree e un tempo privilegiate (italiano; matematica e scienze). Questa rivoluzione fu così profonda che obbligò il governo a realizzare un piano pluriennale di aggiornamento, che – caso quasi unico nell’Amministrazione – durò diversi anni e investì a fondo tutte le scuole, e in particolare i docenti che avevano optato per quest’area.

Questa innovazione costituì, a sua volta, un potente aiuto per quei colleghi di storia che, nelle commissioni universitarie, lottavano per garantire nei corsi di formazione per i maestri una presenza disciplinare meno aleatoria e leggera di quanto si era soliti considerare giusto nei vecchi corsi di magistero. È passato un quarto di secolo; si sono succedute, come sembra, due repubbliche e ben due riforme scolastiche sono entrate in vigore, ad opera dei ministri Moratti e Gelmini. Per l’analisi dei programmi che queste hanno introdotto, rinviamo alla puntuale ricostruzione che Luigi Cajani pubblica in questo numero di “Mundus”.

Documento senza titolo

Scarica l'articolo completo

Articolo completo

Fai clic sull'icona del file a lato
per scaricare l'articolo completo
in formato Acrobat PDF.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

n. 5·6

Sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Editoriale

Questioni

Ricerche

Dossier

Laboratorio

Panorama

Biblioteca

Strutture