immagine copertina
5·6

rivista semestrale
anno III · numero 5-6
gennaio-dicembre 2010

Insegnare la storia al tempo dell’Homo sapiens 2.0. Un convegno dell’associazione Clio ’92

Scritto da Giuseppe Di Tonto, Ernesto Perillo.

Dal 1996 in Italia si sta affermando una nuova versione 2.0 dell’Homo sapiens, si tratta dei nativi digitali, sono tutti i bambini che sono nati dopo la diffusione di internet (dicembre 1995, gennaio 1996, primi browser commerciali). I nativi digitali sono diversi da noi figli di Gutenberg, sono nati in una società multischermo e preferiscono allo schermo passivizzante della televisione gli schermi interattivi: cellulare, computer, oppure quello della televisione ma connesso alla playstation, lo schermo del cellulare è per loro uno spazio per comunicare (sms), ma è soprattutto quello del computer connesso ad internet, lo schermo che amano di più. A scuola (dati Ocse Pisa, 2007) a casa e con gli amici (dati Aie, 2007) il perimetro della identità comprende anche la loro identità on-line. Per noi nativi Gutenberg, il blog o la posta elettronica sono strumenti, per loro sono una parte integrante della loro immagine del sé e delle loro relazioni sociali […]. Il modo in cui vedono e costruiscono il mondo è differente”.

Così Paolo Ferri, professore di tecnologie didattiche e teoria e tecnica dei nuovi media presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, sintetizza la rivoluzione che caratterizza sempre più la nostra epoca. E quando l’Homo sapiens 2.0 va a scuola cosa succede? O meglio: come dovrebbero essere una scuola e una didattica per i nativi digitali? Alcuni cambiamenti sono ormai sotto gli occhi di tutti: ai manuali cartacei si affiancano testi digitali e learning objects, le lavagne di ardesia cominciano, con sempre maggiore frequenza, ad essere sostituite da quelle elettroniche e interattive, alle ricerche in archivio o in biblioteca si aggiungono quelle sui motori di ricerca come Google, i filmati digitali offerti dai network televisivi o da YouTube prendono il posto degli stessi filmati sui vecchi supporti analogici, l’insegnamento in presenza viene supportato da quello a distanza su piattaforme di e-learning.

Acquista questo articolo

Per acquistare solo questo articolo, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Casalini nel quale potrai effettuare l'acquisto e scaricare il singolo articolo.

Abbonati alla rivista

Se vuoi abbonarti, o vuoi regalare l'abbonamento alla rivista per un anno, fai clic sul pulsante e sarai reindirizzato sul sito Palumboeditore dove potrai richiedere l'abbonamento.

n. 5·6

Sommario

Di seguito è disponibile l'indice completo del numero diviso per le sezioni tematiche della rivista.
Fai clic su un titolo di sezione per espandere l'indice degli articoli contenuti.

Editoriale

Questioni

Ricerche

Dossier

Laboratorio

Panorama

Biblioteca

Strutture